Sans-serif

Aa

Serif

Aa

Font size

+ -

Line height

+ -
Light
Dark
Sepia

Burak Yilmaz è pronto ad incantare il Salento

C’è un calciatore, nato in terra ottomana, che potrebbe sbarcare in Italia. Prima punta potente, 1.80 m d’altezza ed un fisico possente: Burak Yilmaz, attaccante del Besiktas, è ad un passo dal trasferimento in Serie A.

Uno straordinario destro naturale, abile anche con il sinistro nella gestione della palla, dotato di carisma unico nel suo genere. Il bomber classe 1985 ha già giocato in tutte le big di Tuchia. Sono ben 70 le presenze con la prima squadra dell’Antalyaspor, 54 con la maglia bianconera del Besiktas, 6 apparizioni con il Fenerbahce e addirittura 107 gare ufficiali con il Trabzonspor. Nel mezzo, una breve parentesi in Cina, al Beijin Guoan, nemmeno troppo fallimentare.

Centravanti dotato di tecnica e fisicità, oltre che ad una buona velocità che in passato gli ha permesso anche di giocare sulla fascia: la sua peculiarità principe è, senza dubbio, il fiuto del gol. Sono ben 200 le reti messe a segno da inizio carriera. Era il lontano 2002 quando l’Antalyaspor decise di lanciarlo in prima squadra, non senza avergli prima fatto completare tutta la trafila delle giovanili.

Mobile in attacco, abile nella protezione di palla per far salire la squadra, sfrutta il suo fisico per surclassare i difensori avversari. Non a caso, nelle ultime uscite con la maglia della Nazionale, contro Moldavia, Francia e Islanda, ha brillato più che mai.

Il patron del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, ha già incassato il del ragazzo. La trattativa sembra vicina alla conclusione. Dopo essere stato accostato anche al Napoli e alla Lazio nelle ultime annate, Yilmaz è deciso al trasferimento nel bel paese. Nonostante un contratto ancora in essere con il club di Fikret Orman, il club pugliese sembra aver trovato la quadra per concretizzare l’affare. Già nel 2012 sembrava fatta per il suo arrivo in Italia, alla Lazio: solo dell’ultimo minuto la scelta di rinunciare alla Serie A che fece del tutto saltare la trattativa.

Sette anni dopo pare essersi, oramai, deciso: Fabio Liverani lo attende Centro Sportivo di Martignano. Il tecnico neopromosso è alla ricerca di una rosa che possa mantenere la categoria anche il prossimo anno. Yilmaz sarebbe un ottimo innesto in attacco, esperto e di qualità: garantirebbe, così, quel mix di maturità e vivacità alla manovra offensiva dei giallorossi e allo spogliatoio del Via del Mare.

“E’ un vero professionista, prototipo dell’attaccante moderno”: a definirlo così fu Guus Hiddink, all’epoca commissario tecnico della Nazionale turca. Aggettivi che lusingano il calciatore rasserenano gli animi dei tifosi salentini.

E a parlar chiaro sono anche le statistiche relative alla sua estrosità in campo: sono ben 23 le marcature siglate con la casacca della Turchia, oltre a svariati paragoni con attaccanti del calibro di Edinson Cavani ed attestati di stima finanche da parte di Roberto Mancini e Vladimir Petković.

I pianeti sembrano allineati, la congiunzione astrale è, forse, un segno divino: Burak Yilmaz è pronto a stupire il Salento.

Lascia un commento