was successfully added to your cart.

Carrello

Sans-serif

Aa

Serif

Aa

Font size

+ -

Line height

+ -
Light
Dark
Sepia

Il punto Brillante sulla tre giorni di Coppe

Si è chiusa la prima ripresa delle competizioni europee, si comincia a far sul serio e non poteva mancare il Punto Brillante sulla tre giorni di Coppe con numeri, percentuali, ranking e un pronostico sulle favorite. 

GOL

19 le reti messe a segne negli ottavi di andata di Champions in 8 partite (media 2,38). Poche. 

Curiosità: 4 squadre non hanno segnato, la Juve e le 3 inglesi Tottenham, Liverpool e Chelsea, ovvero 3 delle 4 finaliste europee della scorsa stagione.

Tantissimi gol in più in Europa League: ben 47 in 15 partite (media 3,13 a partita). Ed all’appello manca Salisburgo-Eintracht che si giocherà venerdì, che all’andata fu la partita con più gol.

Curiosità: Ben 5 le vittorie in trasferta 

CHAMPIONS LEAGUE – ANDATA OTTAVI

Tante sorprese: L’Atalanta (54° nel ranking Uefa) batte 4-1 il Valencia (24°), il Borussia Dortmund (12°) batte il Psg (7°), il Lipsia (33°) espugna il campo del Tottenham (13°) mentre l’Atletico Madrid batte i campioni in carica del Liverpool. Questa settimana il Napoli sesto in Italia ferma il Barcellona del pallone d’oro Messi, il Lione settimo in Francia batte i futuri campioni d’Europa della Juve, mentre il Bayern stravince con il Chelsea vendicando quella finale persa ai rigori nel 2012. Nel match clou Guardiola batte Zidane in rimonta.

Curiosità: tre espulsioni, due nelle fila di una squadra spagnola (Vidal del Barca, Sergio Ramos del Real) e un calciatore spagnolo (Marcos Alonso del Chelsea)

EUROPA LEAGUE – DAI SEDICESIMI AGLI OTTAVI

Iniziano a cadere le prime “teste di serie”: l’Arsenal di Pepe, quello che arrivò con i procuratori e le mozzarelle a Dimaro, si fa buttare fuori dall’Olympiakos, mentre i semifinalisti Champions del 2019 (l’Ajax) vengono eliminati dal Getafe. Escono fuori anche le outsider Porto, Benfica, Sporting Lisbona ed Espanyol rispettivamente contro Leverkusen. Shakhtar, Istanbul Basaksehir e Wolves. 

Passano senza problemi Man Utd contro il Brugge, Inter e Roma contro Ludogorets e Gent, Wolfsburg a Malmoe, Basilea contro Apoel Nicosia ed il Siviglia, che però soffre contro il Cluj qualificandosi con un doppio pareggio. Nelle altre sfide i Rangers eliminano il Braga, il Lask Linz fa fuori l’Az ed il Copenaghen, a sorpresa, fa fuori il Celtic. Domani l’Eintracht difende 3 gol a Salisburgo. La partita è stata rinviata per troppo vento, decisione presa dal sindaco De Magistris che ha fatto chiudere tutte le scuole con lo stemma della Red Bull. 

Curiosità: tre passaggi del turno sono arrivati nei minuti finali: l’Istanbul Basaksehir ha agguantato i supplementari al 91’ ed ha evitato i rigori al 119’ (entrambi i gol di Edin Visca), il Copenaghen con due gol al minuto 85 e 88 contro il Celtic e l’Olympiakos con un gol al 120’ e uno divorato da Aubemayang al 124’.

I PROTAGONISTI SUL PODIO

In Champions i protagonisti sono stati Haaland (doppietta al Psg), Hateboer doppietta contro il Valencia e Gnabri, vero mattatore contro il Chelsea con due gol.

In Europa League, sul gradino più alto del podio Edin Visca, già citato. Poi Mark Raguz (doppietta Lask contro Az) e Jonathan Calleri, 3 gol nonostante l’eliminazione dell’Espanyol

EUROGOL

Il gol più bello è di Ciro Mertens, che raggiunge Hamsik con una prodezza. Belle anche le realizzazioni di Gnabry contro il Chelsea (ripartenze fulminee) e di Gabriel Jesus contro il Real, ma soprattutto di testa contro Sergio Ramos.

In EL spettacolare la rovesciata di Aubemayang, che però al 122’ si divora un rigore da 5 metri. Belle anche le reti di N’Doye del Copenaghen dopo aver saltato 4 uomini e Rafa Silva del Benfica con il pallonetto da fuori area con portiere in uscita e difensore sulla linea di porta. 

NAZIONI

Ecatombe del Portogallo che perde tutte e 4 le compagini in Europa (Porto, Benfica, Sporting e Braga partivano tutte e 4 con i favori del pronostico). Escono di scena anche Olanda (Az e Ajax), Belgio (Gent e Brugge) e le piccole Bulgaria, Romania, Svezia e Cipro.

En plein della Germania che in CL fa 3 su 3 (vincono Bayern, Dortmund e Lipsia) ed in EL porta agli ottavi Wolsburg e Leverkusen. Manca solo l’Eintracht.

Benissimo anche l’Italia: Atalanta vince, Napoli pareggia, Inter e Roma passano. La solita Juve in Europa invece perde.

Male le prime due del ranking: la Spagna perde l’Espanyol in Europa League (passano Siviglia e Getafe) ma in CL vince solo l’Atletico Madrid, che però andrà ad Anfield, mentre l’Inghilterra protagonista del 2018-2019 perde 3 partite su 4 in CL (vince solo il City) mentre in EL passano Wolves e Man Utd ma esce clamorosamente l’Arsenal.

Bene la Francia: il Lione fa il colpaccio, il Psg può farcela contro il Dortmund.

Per le altre nazioni, passano agli ottavi di EL l’Austria (Lask si, Salisburgo forse no), la Scozia (una dentra, il Rangers e una fuori, il Celtic), la Grecia (Olympiakos), la Svizzera (Basilea), l’Ucraina (Shakhtar), la Turchia (Basaksehir) e la Danimarca (Copenaghen).

LE FAVORITE BRILLANTI – CL

1. Juve 2. Man City 3. Liverpool 4. Bayern

5. Barcellona 6. Atletico 7. Psg 8. Real

9. Dortmund 10. Tottenham 11. Lipsia 12. Atalanta

13. Lione 14. Napoli 15. Valencia 16. Chelsea

In salita il Bayern che supera il Barca sulla mia griglia. Scende il Real, crolla il Chelsea. Da seguire le outsider Lipsia ed Atalanta.

LE FAVORITE BRILLANTI – EL

1. Siviglia 2. Man Utd 3. Inter 4. Leverkusen

5. Eintracht 6. Roma 7. Wolves 8. Shakhtar

9. Salisburgo 10. Getafe 11 Basilea 12. Wolsburg

13. Olympiakos 14. Rangers 15. Istanbul 16. Lask

17. Copenaghen

Eliminate le portoghesi, il Siviglia resta la squadra favorita per tradizione, ma il Man Utd e l’Inter hanno una rosa migliore. Scala posizione il Leverkusen, ma anche Getafe ed Olympiakos. Non convince la Roma

Lascia un commento