was successfully added to your cart.

Carrello

Sans-serif

Aa

Serif

Aa

Font size

+ -

Line height

+ -
Light
Dark
Sepia

Cosa ci aspettiamo dagli esordi di Napoli, Juve e Milan

Serie A – “Bentornato campionato”: slogan banale, ma incisivo. Scommesse aperte: in quanti attendevano la ripartenza della Serie A? Facile a dirsi: tutti.

Proprio per questo, la redazione di Amon non si è fatta trovare impreparata. Con i soliti oracolari a cui oramai abbiamo abituato i nostri lettori, ci siamo messi al lavoro. In assoluta anteprima possiamo svelarvi quello che ci aspettiamo dagli esordi di Napoli, Juventus e Milan. Ma andiamo per punti.

Parma-Napoli, la previsione del lunch match di Serie A

Parma-Napoli apre la domenica di pallone. Alle ore 12:30, perciò, tutti incollati sul divano. La squadra di Gennaro Gattuso, in uno stadio Tardini aperto a mille spettatori, affronta il nuovo Parma di Fabio Liverani. L’ex tecnico del Lecce, alla prima da allenatore degli emiliani, deve fare i conti con l’assenza di Gervinho, punta di diamante dell’attacco. E mentre l’allenatore reclama con la dirigenza nuovi innesti, Gennaro Gattuso ha tutta la rosa a disposizione, tranne Arek Milik. Il tridente sarà formato da Insigne, Mertens e Politano, con Osimhen pronto ad entrare a gara in corso. Gara agevole per gli azzurri, che passeranno in vantaggio prima con Mertens e poi metteranno il match in cassaforte con una giocata del capitano Lorenzo Insigne. Al triplice fischio, gli azzurri porteranno a casa i tre punti in maniera piuttosto agevole. Inglese e Karamoh poco potranno impensierire Meret.

Juventus-Sampdoria, cosa dicono gli oracoli?

Occhio, però. Perché Parma-Napoli non sarà mica l’unico match della giornata. Dopo un pomeriggio passato a bivaccare sul sofà, in serata scende in campo anche la nuova Juventus targata Andrea Pirlo. I bianconeri ospitano la Sampdoria di Sir Claudio Ranieri. Nella replica della partita che ha consegnato aritmeticamente il nono titolo consecutivo nella scorsa stagione, Andrea Pirlo mostrerà tutto la sua idea di calcio liquido. Complici le diverse assenze tra i blucerchiati, i campioni d’Italia mostreranno tutto il loro strapotere. Poco potrà la Sampdoria che, però, manterrà la rete inviolata per i primi quarantacinque minuti di gioco. La rete del solito Cristiano Ronaldo spianerà la strada alla vittoria. Nei minuti finali ci penserà Bentancur a siglare la rete del definitivo 2-0 che chiuderà i giochi.

Milan-Bologna, sarà pareggio

E, se non ne avete ancora abbastanza, alla stessa ora c’è anche l’esordio in campionato del rinnovato Milan. Stefano Pioli ha dinanzi a sé un impegno da non sottovalutare. I rossoneri dovranno vedersela con il Bologna di Sinisa Mihajlovic. I rossoblu hanno voglia di fare bella figura allo stadio San Siro. Proprio per questo, gli stessi oracoli che abbiamo interpellato hanno deciso di prendersi qualche minutino in più per riflettere. Alla fine ne è venuto fuori un pareggio, un 1-1 per la precisione. Ma ricostruiamo insieme il match. Pioli partirà aggressivo, alla ricerca della rete del vantaggio. Ante Rebic e Zlatan Ibrahimovic guideranno con intensità la manovra. Attenzione, però, i rossoblu non sono mica gli ultimi arrivati. In fase di contropiede saranno pericolosi in più di un’occasione, prima di arrivare al gol con Barrow. La risposta del Milan arriverà nella seconda frazione di gioco: Ante Rebic dal dischetto ci mette una pezza. Partenza a metà per il Milan.

Se tutto ciò non vi è bastato, tranquilli. Perché i match del pomeriggio preannunciano spettacolo puro, seppur sulla carta non siano partite di cartello.

La Serie A è tornata, per la felicità di tutti gli sportivi italiani.

Lascia un commento