was successfully added to your cart.

Carrello

Sans-serif

Aa

Serif

Aa

Font size

+ -

Line height

+ -
Light
Dark
Sepia

Cosa aspettarsi da Tiémoué Bakayoko

Bakayoko al Napoli – Che possa essere il colpo dell’ultimo minuto quello che ti fa svoltare un’intera stagione? La risposta è ‘forse’.

E’ questo l’interrogativo a cui tocca rispondere alla SSC Napoli di Aurelio De Laurentiis. Di cosa stiamo parlando? Di Tiémoué Bakayoko, giunto sotto l’ombra del Vesuvio ad un’ora esatta dalla conclusione della finestra estiva di calciomercato. Erano da poco passate le ore 19:00 quando il patron azzurro, con il consueto tweet di benvenuto, ha annunciato l’arrivo del centrocampista di proprietà del Chelsea. Un colpo che ha fatto strabuzzare gli occhi dei tifosi, una trattativa sommersa, inaspettata ai più.

Eppure tutti ovviamente contenti. Non a caso, fino a fine mercato il tifo partenopeo ha mugugnato, a giusta ragione, per il mancato acquisto a centrocampo. Soli cinque calciatori, in un settore nevralgico e fondamentale come quello, erano davvero troppo pochi. Bakakyoko al Napoli, invece, per far comprendere alla tifoseria che tutto è possibile davvero, se solo lo si vuole. Un acquisto non di prospettiva, anche perché il calciatore giunge in azzurro in prestito fino alla fine della stagione. Un acquisto da spolpare fino all’osso, sin da subito. E poco importa se Diego Demme e Stanislav Lobotka dovranno essere sacrificati e giocare di meno. Adesso Gennaro Gattuso ha finalmente quello che gli serviva: un uomo forte, robusto e nemmeno con dei piedi pessimi, da mettere lì davanti alla difesa. Rubare palloni e dare il via alla ripartenza. E’ questo quello che è chiamato a fare il francese di origini ivoriane.

Fa nulla se non gioca una gara ufficiale da marzo scorso. Ora, per lui, si aprono le porte nel 4-2-3-1 di Rino: sostanza e quantità, con le spalle la maglia numero 5 che fu di Allan, al fianco di Fabian Ruiz.

Un’operazione da due milioni di euro circa, con il Chelsea pronto a contribuire all’ingaggio dell’ex centrocampista del Milan, proprio ai tempi di Gattuso. Il capolavoro di mercato, infatti, porta il nome del tecnico azzurro che ha fortemente voluto l’arrivo del ventiseienne. Nessun diritto di riscatto, prestito secco: ma occhio, perché Tiémoué ha un contratto con il Chelsea che scade a giugno 2021. Qualora dovesse far bene in Serie A, quindi, non è da escludere che il Napoli possa acquistarlo a titolo definitivo ad un prezzo favorevole.

Cosa aspettarsi da Bakayoko?

Basta guardare uno dei tanti filmati che girano sul web. Anche se, oramai, tutti conoscono le sue doti. Quantità e qualità, rubapalloni per eccellenza: secondo i dati Opta, nella stagione 2018/2019, sotto gli ordini di Gattuso al Milan, si è guadagnato il titolo di centrocampista con il maggior numero di duelli vinti in mezzo al campo di tutta la Serie A. Ben 272 le volte che ha superato, negli scontri, gli avversari. Mica l’ultimo arrivato…

Quanto giocherà? Nemmeno gli dei lo sanno. Meglio far parlare il campo da qui a fine campionato. Ciò che è certo, però, è che il Napoli ha acquistato quantità in mezzo al campo, completando, di fatto una spina dorsale degna di un top club: Koulibaly, Bakayoko, Osimhen. Black power.

Lascia un commento