Crisi senza ritorno: Boulaye Dia allontanato definitivamente dalla Salernitana

Crisi senza ritorno: Boulaye Dia allontanato definitivamente dalla Salernitana
Dia (Instagram)

Amici del calciomercato e fan sfegatati del pallone, aguzzate le antenne perché questa notizia è rovente: Boulaye Dia e la Salernitana si sono detti addio, e non è un semplice arrivederci, ma un clamoroso portone sbattuto in faccia! Il bomber classe ’96 è stato ufficialmente esiliato dal paradiso granata.

La scossa tellurica che ha sconvolto il club di Serie A ha avuto la sua epifania oggi, quando il presidente Danilo Iervolino ha fatto la sua comparsa agli allenamenti per spronare i ragazzi a un sacrificio titanico per la salvezza, ma anche per sancire la frattura irreparabile con l’attaccante senegalese, ex Villarreal. È questo il dramma sportivo che tiene tutti i tifosi con il fiato sospeso!

Signore e signori, la telenovela Dia-Salernitana ha avuto momenti di alta tensione già dall’estate scorsa, ma la vera e propria tempesta si è scatenata nella fatidica sfida contro l’Udinese. Il mister Fabio Liverani ha invocato il cambio, ma Dia? Dia ha detto no! Si è rifiutato di calpestare il sacro manto di gioco, scatenando una bufera di polemiche.

Per Dia è la fine di una avventura breve ma intensa

E ora, il comunicato bomba della Salernitana non lascia spazio a interpretazioni: Dia è out, congedato dalle fila della squadra con effetto immediato. “L’U.S. Salernitana 1919 comunica che questo pomeriggio il Presidente Danilo Iervolino, insieme all’Amministratore Delegato Maurizio Milan, ha fatto visita al Centro Sportivo “Mary Rosy”. Il Presidente si è confrontato dapprima con il mister Fabio Liverani e a seguire ha incontrato la squadra al completo.

Durante il serrato confronto con i calciatori granata, il Presidente ha lanciato un appello disperato all’impegno e alla professionalità, condannando senza appello certi atteggiamenti sacrileghi che hanno tradito l’amore per la mitica maglia granata. E ha esortato la truppa: ‘Sono deluso, la fiducia la do ai nostri tifosi, quelli che non finiscono mai di amare, di appassionarsi, di sacrificarsi per questi colori. Ora, tiriamoci su le maniche e mostriamo il nostro valore in questo rush finale. Dobbiamo essere un’unica forza, uniti, remando nella stessa direzione per svelare al mondo la nostra vera natura’”.

Il Presidente ha proseguito, imponendo la sua visione di ferro: il club punta alla salvezza come se fosse l’ultima spiaggia, e non ci sarà pietà per i disertori, per chi non incarna più l’ethos e le virtù granata.

E con il sipario che cade sull’arena dell’allenamento, il Presidente ha avuto un ultimo faccia a faccia con Dia. Da oggi, l’attaccante si allenerà in solitaria, bandito dal gruppo. È un calciomercato thriller, cari fan, e la domanda sospesa è: dove porterà il suo gol Dia dopo questa rottura spettacolare? Restate sintonizzati!