Inter: si sblocca Medhi Taremi per giugno, ecco lo stato della trattativa

Inter: si sblocca Medhi Taremi per giugno, ecco lo stato della trattativa
Taremi (Instagram)

L’orizzonte dell’Fc Internazionale si sta espandendo con una visione che abbraccia sempre più il panorama internazionale, in linea con il proprio spirito cosmopolita che contraddistingue il club nerazzurro fin dalla sua fondazione. Una nuova alba potrebbe presto sorgere sull’Appiano Gentile, con il possibile sbarco del primo calciatore iraniano a vestire la maglia dell’Inter. Si tratta di Mehdi Taremi, l’attaccante che da tempo flirta con un trasferimento in Serie A, sfiorando la meta ma mai concretizzando il salto. Questa volta, però, il vento sembra spirare a favore del cambio di rotta tanto agognato dal giocatore.

Le ultime settimane hanno visto intensificarsi i rapporti tra il team di Taremi e i vertici della società milanese. Dalle informazioni raccolte, l’ultimo incontro non ha presentato alcuna turbolenza e, anzi, sembra aver allineato tutte le condizioni per una felice conclusione della trattativa dalla prossima stagione. L’attaccante trentunenne ha messo in chiaro che il suo cuore batte per Milano, per la precisione per la parte nerazzurra della città, lasciando intendere che le proposte provenienti da altri club, dalla Turchia all’Arabia, sono state cortesemente declinate. Una scelta non scontata che sembra aver reso tutto più semplice.

Ma chi è Mehdi Taremi e quali perle ha già dispensato sui campi di calcio? L’attaccante del Porto ha dimostrato di essere una presenza costante in area di rigore e un maestro nell’arte dell’attacco alla profondità. La sua lista di gol spettacolari in Primeira Liga e nella Taça de Portugal è lunga e ha attirato l’attenzione dell’Inter, che lo vede come una pedina strategica per il proprio scacchiere offensivo.

Per Taremi sembra finalmente arrivato il momento decisivo

Attualmente, Taremi è impegnato con la nazionale iraniana in Coppa d’Asia, ma non ha perso tempo nel comunicare al Porto la sua decisione di non rinnovare il contratto in scadenza a giugno. Inizialmente, la reazione dell’allenatore Sergio Conceiçao è stata di sorpresa, ma comprensione e pragmatismo hanno prevalso, con la consapevolezza dell’ambizione del giocatore e la volontà di non ostacolarne il futuro.

L’Inter si era già interessata a Taremi la scorsa estate, ma un cambio di agente dell’ultimo minuto e la conseguente richiesta di commissioni più elevate avevano fatto saltare l’affare. Da quel momento, la dirigenza interista, con Marotta e Ausilio in prima linea, ha messo nel mirino l’opportunità di assicurarsi l’attaccante a parametro zero, una mossa divenuta quasi un marchio di fabbrica del club.

La stagione in corso ha evidenziato la necessità di un’alternativa affidabile al duo offensivo ThuLa. In questo contesto, Taremi potrebbe occupare il posto lasciato libero da Alexis Sanchez, con un contratto triennale da 3 milioni all’anno e la possibilità di uscire anticipatamente. Sebbene l’assenza del Decreto Crescita abbia reso maggiori i costi dell’operazione, per l’Inter questi non rappresentano un ostacolo insormontabile.

In attesa di sviluppi, l’attacco dell’Inter rimarrà immutato fino alla fine della stagione. Ma dal prossimo campionato, Mehdi Taremi potrebbe diventare un jolly prezioso per il reparto offensivo, capace di ricoprire sia il ruolo di prima che di seconda punta, un’abilità apprezzata e ricercata dai dirigenti e dallo staff tecnico nerazzurro.