Tottenham pesca ancora in Serie A? Gli Spurs calano su Ederson

Tottenham pesca ancora in Serie A? Gli Spurs calano su Ederson
Ederson (Instagram)

Nel mondo del calcio, dove le strategie di mercato e le intuizioni di dirigenti esperti possono fare la differenza tra il successo e l’insuccesso di una squadra, la figura di Fabio Paratici continua a risuonare nei corridoi del Tottenham Hotspur. Nonostante abbia salutato gli Spurs ad aprile, l’influenza di Paratici sembra ancora palpabile nelle mosse di mercato del club del nord di Londra. La sua formula? Uno sguardo attento e penetrante verso la Serie A, un campionato che l’ex dirigente della Juventus conosce come le proprie tasche.

La recente acquisizione di Radu Dragusin dal Genoa ne è un esempio lampante. Il giovane difensore, che ha attirato su di sé gli occhi di giganti europei quali Bayern Monaco, Atletico Madrid e Paris Saint-Germain, ha scelto infine di indossare la maglia degli Spurs, segno evidente di una strategia che continua a seguire le orme di Paratici.

Eppure, il calciomercato è un fiume in piena che non conosce soste, e il Tottenham non sembra aver ancora appagato la sua fame di talenti italici. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il centrocampista brasiliano Ederson, attualmente in forza all’Atalanta, sarebbe entrato nel radar degli Spurs. Il suo possibile trasferimento confermerebbe una tendenza ormai chiara, quella di un Tottenham che pesca con fiducia nel serbatoio di talenti del campionato italiano.

Ederson piace al Tottenham ma non solo

Non si tratta di un fenomeno isolato, ma di un filone che ha portato a Londra giocatori del calibro di Cristian Romero, Dejan Kulusevski, Rodrigo Bentancur e Destiny Udogie, senza dimenticare il portiere Guglielmo Vicario e lo stesso Dragusin. Tutti elementi che hanno contribuito a rafforzare la rosa degli Spurs e a consolidare un ponte calcistico tra l’Italia e l’Inghilterra, dettato dalla profonda conoscenza del calciomercato italiano di Paratici.

Nel tessuto del calcio moderno, dove le rose vengono cucite e rammendate con una frequenza quasi febbrile, emergono figure come quella di Paratici, capaci di lasciare un’impronta indelebile nella storia di un club. Sebbene non sia più fisicamente presente nel quartier generale del Tottenham, la sua filosofia di mercato continua a vivere nelle decisioni prese dalla dirigenza londinese.

I tifosi degli Spurs, così come gli appassionati di calcio, osservano con curiosità questa predilezione per i talenti della Serie A, domandandosi se porterà il Tottenham verso nuove vette del calcio inglese ed europeo. Con un occhio sempre puntato sull’Italia, il Tottenham sembra aver intrapreso un cammino che, passo dopo passo, si discosta dalle vie più battute e si inoltra nella ricerca di quei gioielli nascosti pronti a brillare sotto i riflettori della Premier League.