Senza la presunzione d’essere dei precursori di un «Rinascimento pallonaro», sfrutteremo la memoria, individuale e collettiva, per ritrovare sapori autentici e risposte, convinti che solo interrogando il tempo possiamo trovare risposte utili al futuro.